A Venezia arriva Volotea

Brindisi, Cagliari, Olbia, Palermo, Reggio Calabria saranno le prime cinque destinazioni nazionali attive dal 5 Aprile 2012 e prenotabili dal 1°Marzo 2012 con prezzi a partire da 19€ sola andata con i posti assegnati, quindi senza fare corse per prendersi il posto. Sia su internet www.volotea.com che presso gli agenti di viaggio.

volotea 2_copy.jpg

Le altre nove destinazioni internazionali saranno: Alicante, Bilbao, Malaga, Salonicco, Bordeaux, Oporto Budapest tutte truisettimanali a partire dal 24 Aprile. Come pure Santiago de Compostela e Cracovia invece bisettimanali.

volotea_copy.jpg

Gli aerei com detto saranno 3 B717/200 a noleggio dalla Boeing Capital che ha di proprietà quasi tutti i 156 aerei prodotti di questo tipo. E’ un bireattore progettato, come ultimo sviluppo della famiglia del DC9. Si chiamava MD95 poi quando l’azienda di Long Beach venne acquisita da Boeing l’aereo rinominato B717/200. Ha 125 posti, un cockpit totalmente digitale chiamato glass cockpit. 

cockpit volotea 717_copy.jpg

Per ora gli interni sono a 113 posti, ma l’aereo proprio ieri volava poi ad Olbia dove con Meridiana Maintenance la compagnia ha un rapporto contrattuale per la gestione dell’aereo come manutenzioni. I piloti andranno alla Blue1.com che ha i simulatori presso il centro SAS di Stoccolma.

volotea cabin_copy.jpg

Continuano con il progetto la compagnia aerea è controllata da:CCMP Capital, con sede negli USA con il 49% che già in passato ha finanziato la nascità di Morris Air e JetBlue. Poi gli spagnoli Axis Participaciones Empresariales e Sinaer Inversiones che hanno totalmente il 25%, il restante 26% è nelle mani di Carlos Munoz e Lazaro Ros che fondarono anche Vueling.

volotea 4_copy.jpg

Il progetto Volotea a Venezia permetterà di movimentare 500000 passeggeri quest’anno e 1 milione nel 2013. Le destinazioni sono ora 14, ma presto diventeranno 24. Venezia che globalmente nel 2012 metterà in campo 33 aperture come nuovi scali serviti senza scalo potrà quindi fare crescere l’aeroporto  dagli attuali 7,4 milioni del 2011 ai 8,3-8,4 del 2012.   

volotea 6_copy.jpg

Venezia è stato scelto da Carlos Munoz perchè la città lagunare unisce svariati filoni di traffico che permettono di garantire un ritorno positivo all’investimento. Poi comunque la volontà di Volotea è di collegare città non ancora connesse, ma sopratutto aeroporti secondari e non grossi centri primari come Roma, Londra, Madrid che soffrono anche di concorrenza e sovracapacità. In Europa dice Munoz ci sono almeno 250 milioni di passeggeri che stanno aspettando le rotte per trasportarli. Il pensiero è quindi di cercare questi collegamenti e realizzare la cosa con voli plurisettimanali che permetteranno quindi di fare crescere la rotta a seconda dei flussi e delle stagionalità. 

volotea 8_copy.jpg

Volotea creerà 100 posti di lavoro a Venezia con piloti e assistenti di volo basati sull’aeroporto veneto. Nonchè ha scelto Meridiana Maintenance per le attività di supporto tecnico della flotta. Proprio dopo la cerimonia l’aereo presente EC-LPM è volato ad Olbia per iniziare anche le attività di cambiamento della configurazione interna ancora a 113 posti di Mexicana Click dove gli aerei volavano in precedenza per portarlo a 125. L’aereo ha volato con Midwest Express.

volotea tail_copy.jpg

In Italia sono nel mirino altri 3 o 4 aeroporti che potrebbero diventare basi del vettore neol prossimo futuro. Scali che necessitano di voli diretti.

volotea 3_copy.jpg

Ottimo il modo come SAVE gestisce le conferenze stampa in quanto dopo l’illustrazione dell’evento ha permesso agli intervenuti di effettuare una visita all’aereo con l’intenzione di fare più compiutamente proprio l’evento con il simbolico taglio del nastro. Una camminata sul piazzalem con libertà discreta da parte delle Autorità è un ottimo biglietto da visita che molti aeroporti dovrebbero seguire. L’ostinazione nel continuare a gestire gli eventi in asettiche sale conferenze senza nessuna vista su piazzali è oramai sorpassato e merita un aggiornamento.

Ringraziamo SAVE, ma anche Carlos Munoz e Alfons Claver di Volotea che ci hanno poi permesso in assoluta esclusiva di visionare l’aereo a margine della conferenza stampa.

 

A Venezia arriva Voloteaultima modifica: 2012-02-24T12:17:00+01:00da freesurfer11
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento